riconoscimento crediti 2016-7 esiti della procedura. LEGGI      Esami di idoneità Liuteria 2016 Date e commissione. LEGGI      Decreto Gradimento Liuteria A.S. 2015-16. LEGGI      Modulistica docenti Liceo Musicale A.s. 2015-16. LEGGI      Pagelle on line e comunicazioni piani di lavoro individuali date e modalità. LEGGI      Sospensione udienze individuali ultimi giorni di scuola. LEGGI      Concerto Ensemble percussioni Direttore Maurizio Ben Omar. LEGGI      Percorsi musicali 2015 concerto allievi prof. Genalizzi. LEGGI      Concerto Allievi Scuola di Liuteria 14 maggio, ore 18, piazza Filodrammatici. LEGGI      SFILATA DI FINE ANNO Sabato 15 maggio 2015 - Società sportiva FLORA. LEGGI      BANDO PER L'INDIVIDUAZIONE DEL PERSONALE DOCENTE A TEMPO INDETERMINATO 2015/2016 scadenza 30 maggio 2015. LEGGI      Seminario John Scofield 29 Aprile 2015 - 18,30 - Aula magna. LEGGI      Nota ministeriale Esami di Stato . LEGGI      Colloqui generali - sabato 18 Aprile 2015 mattina e pomeriggio. LEGGI      CORSO I.F.T.S. SULLA MESSA A PUNTO ACUSTICA DEGLI STRUMENTI AD ARCO Scadenza 17 ottobre 2014 . LEGGI      ELEZIONI RSU 3-4-5 Marzo. LEGGI      Chiusura per neve 6\7 febbraio 2015. LEGGI      CONTRATTAZIONE 2013\14 consulta l'Albo. LEGGI      Crediti formativi Modalità e criteri per il riconoscimento. LEGGI      BANDO PER L'INDIVIDUAZIONE DEL PERSONALE DOCENTE A TEMPO INDETERMINATO 2014/2015 Scadenza 01 maggio 2014. LEGGI      Elenco percorsi personalizzati DEFINITIVO. LEGGI      orario scolastico settimana 16-20\9\13. LEGGI      registro elettronico istruzioni operative docenti e alunni. LEGGI      UNESCO la liuteria è patrimonio dell'umanità. LEGGI     
  


scuola internazionale di liuteria cremona


FAQ - CREDITI

 È obbligatorio chiedere il riconoscimento dei crediti?

No, è un diritto e una possibilità, ma ogni studente è libero di frequentare tutte le materie del suo anno. Questo è anzi raccomandato, in certi casi richiesto, a chi ha difficoltà nella comprensione dell’italiano.

Cosa serve per ottenere il riconoscimento dei crediti? 

Bisogna portare alla segreteria della scuola i documenti che dimostrano i propri i titoli di studio, sulle proprie esperienze importanti per la formazione scolastica come lingue conosciute, corsi o concerti di musica etc. (questo si chiama autoformazione). I titoli sono importanti quando riguardano le materie comuni studiate a scuola, come italiano, storia, inglese, matematica, diritto, scienze etc. e in certi casi le materie di indirizzo come tecnologia del legno, disegno, cultura musicale etc. IMPORTANTE: una documentazione completa facilita il riconoscimento.Per i titoli di studio italiani. Hanno valore non solo i corsi interamente superati (qualifiche professionali, diplomi di superamento Esame di Stato) ma anche i singoli anni di studio positivamente superati. È importante documentare la valutazione attraverso le pagelle, anno per anno o conclusive del corso di studi, o attestazione di superamento degli esami universitari. Anche per chi è in possesso di lauree è opportuno presentare la documentazione relativa alla scuola secondaria superiore.Per i titoli di studio stranieri. È importante che i documenti siano accompagnati da traduzione effettuata dal consolato della nazione di provenienza o da un traduttore autorizzato. Non solo i titoli, ma anche le valutazioni (i voti) più importanti, come sono quelli finali, della scuola superiore e dell’università, devono essere presenti e tradotti

Chi e quando riconosce i crediti?

Una commissione, formata da professori della scuola, esamina le domande e la documentazione e valuta la compatibilità delle precedenti esperienze di studio con la nostra.

 Come funziona il riconoscimento?

I professori della commissione crediti possono riconoscere direttamente il credito, sulla base della documentazione, oppure chiedere agli studenti altre informazioni, convocandoli. Possono anche chiedere agli studenti di sostenere una prova, scritta o orale, che è sempre necessaria: - quando i documenti risultano troppo lacunosi o vengono reputati insufficienti, - per le esperienze di autoformazioneGli studenti che frequentano le classi quarta e quinta devono in ogni modo sostenere una prova per l’accertamento delle loro conoscenze. 

Cosa succede in seguito al riconoscimento?

In presenza di una pagella contenente la valutazione dell’anno, per la corrispondente materia lo studente italiano si vede riconosciuta tale valutazione, salvo diversa deliberazione della Commissione, chiaramente motivata. In assenza di pagella o con valutazioni non italiane, lo studente riceve un voto, che è sempre la sufficienza, ma che può elevare, in presenza di titoli di laurea, e/o concordando una prova, un lavoro, una attività con il professore della classe e materia corrispondente. Questo è importante per chi intende sostenere gli esami di passaggio dalla classe 1a alla classe 3a.

Chi ottiene il credito in una materia non deve più frequentarla? 

Sì, quando il credito riconosciuto è totale. Quando il credito riconosciuto è parziale, lo studente deve frequentare parzialmente la materia, per esempio per certe prove, o in certi periodi dell’anno, o in certe ore della settimana, o in certe particolari lezioni, per completare le sue conoscenze, studiare parti del programma che sono utili per la liuteria o che comunque non conosce. Anche queste attività in classe contribuiscono a migliorare il voto, se eseguite; a peggiorarlo fino all’insufficienza, se non eseguite. 

Cosa fa lo studente nelle ore in cui non frequenta le lezioni in seguito al riconoscimento dei crediti?

Costruisce il suo percorso personalizzato, cioè può frequentare altre materie, come quelle di laboratorio, o le diverse attività organizzate dalla scuola, come quella dell’orchestra. Questi percorsi verranno attivati verso la fine del mese di ottobre.

Scroll Up Scroll Up